Degustazione guidata di tè orientali da Nanay – 8 gennaio 2017

unnamed

Un incontro, un pomeriggio insieme, per parlare del tè orientale e delle tecniche per infonderlo secondo il metodo tradizionale cinese gongfu cha.

Vedremo insieme le nozioni base sul tè e le sue famiglie, mentre assaggeremo tè per ognuna delle sue tipologie (tè bianco, verde, oolong, rosso, pu er).

Impareremo la tecnica del gongfu cha e vedremo anche come poter infondere in modo appropriato il tè con strumenti più occidentali e noti alla nostra quotidianità, così da utilizzare al meglio le nostre foglie e non rinunciare ad un prodotto di qualità.

La degustazione sarà accompagnata da piccola pasticceria (su richiesta, pasticceria vegana o gluten-free). L’incontro avrà durata di due ore per un massimo di 5 partecipanti. Prenotazione obbligatoria.

Costo di 15 euro. E’ necessaria la tessera associativa Nanay (5 euro).

L’incontro sarà tenuto da Alessandro e Fabiana

Domenica 8 gennaio 2017 dalle 16 alla 18 presso Nanay, via V. Coronelli 36, Roma

Per info e prenotazioni:

Alessandro alex1martini@hotmail.com

Fabiana c.fab@aol.it

 

Advertisements

Degustazioni per L’EightySeven Hotel a Roma!

roofgarden

Chayudao offre un calendario di degustazioni per il mese di Dicembre  nell’esclusivo Roof Garden Bar dell’EightySeven Hotel, nel cuore di Roma. Le degustazioni si terranno Sabato 3 e Domenica 4 Dicembre e sabato 17 e Domenica 18 Dicembre.

Questi incontri sono stati creati specificamente per estendere la tua cultura del te’ da un punto di vista sensoriale e fenomenologico, oh nostro appassionato!
I te’ pregiati Cinesi e Giapponesi che utilizzeremo ti faranno esplorare come conservare le tue energie ed il tuo calore interno nel combattere i malanni invernali; come tonificarti e antiossidare il tuo corpo fin dalla prima mattina, come esplorare nuovi territori aromatici fatti di sapori floreali e fruttati senza che alcuna aromatizzazione sia prevista e…ti porteremo anche, se ce lo permetti, nel misterioso fenomeno dell’Ubriacatura da Te’!

Dnque scarica il programma e scegli la degustazione che fa’ per te…e sei ovviamente il benvenuto se vuoi partecipare a tutte!!!!

Il programma: chayudao-87-it

per informazioni su orari e prezzi scrivici a: chayudaoincontri@gmail.com

Tea tastings for EightySeven Hotel in Rome!

roofgarden

Chayudao will offer a series 6 different Tea tastings in the exclusive Roof Garden Bar of the EightySeven Hotel in Rome during two weekends of December: on Saturday 3/ Sunday 4 December and on Saturday 17 / Sunday 18 December.

These tastings are specifically design to widen your tea culture from a sensorial and phenomenological point of view. Chinese and Japanese rare teas will take you to explore how to warm you up and fight against winter uneasiness, how to get energized and toned, how to open up a new aromatic territory made of floral and fruity tastes without any aromatization involved and… we will also take you to experience the mysterious tea drunkenness phenomenon.

So Please download the program and choose the tasting more suitable for you…and you are welcome if you like to attend all!!!!

The program: chayudao-87-en

For info and prices please write to: chayudaoincontri@gmail.com

Trasparente. No grazie!

Ultimamente mi capita sempre più spesso di vedere tè venduto in piccole, graziose confezioni trasparenti. Dico graziose perché immagino che la scelta di chi vende tali confezioni debba essere principalmente dettata da un gusto estetico, più che da un reale interesse ad avere cura del tè che vendono. Non scrivo questo post con velleità scientifiche che non potrei supportare, ma in base alla mia esperienza personale, dopo diversi anni di passione per il tè e assaggi, anche di foglie mal conservate purtroppo. E soprattutto lo scrivo per ricordarvi di fare attenzione a qualcosa che può all’apparenza sembrare solo un dettaglio, ma che in realtà quando si parla di tè fa la differenza.

Il tè, si sa, non ama l’umidità, gli odori (che tende ad assorbire), il calore ma ancora meno ama la luce che innesca un processo di foto – ossidazione per il quale il tè cambia in breve tempo le sue caratteristiche, invecchiando precocemente e variando il suo sapore.

I tè subiscono un processo di ossidazione durante la loro lavorazione, per molti di loro questo processo è appena accennato e metterli alla luce in una fase successiva non fa altro che dare all’ossidazione la possibilità di continuare nel tempo, facendo perdere al prodotto le caratteristiche per cui è divenuto invece prezioso. Lo stesso vale però anche per tè la cui lavorazione prevede un processo di ossidazione più evidente. Comunque questa proseguirà se il tè non è tenuto in modo appropriato e comunque nel tempo si avranno variazioni sul gusto non favorevoli.

E’ per questo che il tè va conservato sempre in ambiente asciutto e buio, in confezioni ermetiche. Chi veramente conosce il tè non potrà mai vendere le sue foglie in buste trasparenti, magari preparate tempo in anticipo, lasciandolo ancora più a lungo a contatto con la luce. Le buste trasparenti non assicurano neanche una buona protezione dall’ambiente in generale e quindi di nuovo da cambi di temperatura, umidità …

Provate a lasciare il vostro tè alla luce anche solo per un giorno e poi bevetelo, credo non avrete più dubbi.

Ricordatevi sempre quindi di evitare il trasparente e acquistare da chi vende il suo tè in buste appropriate. Tenete ben chiuso il vostro contenitore del tè, fosse esso anche una busta in alluminio per alimenti. Arrotolate più volte la parte della chiusura ed assicuratela con pinze ben strette. Queste buste se di buona qualità sono assolutamente filtranti della luce e potete stare tranquilli!

Fogli di Te’ – la rivista!

2fogli

Uscito oggi il nuovo numero dell’unica rivista di Te’ esistente in Italia, a cui Chayudao contribuisce regolarmente con articoli e proposte. La rivista e’ tematica e in questo nuovo numero ha trattato la famiglia dei Te’ Bianchi.
Dal sito di riferimento e’ possibile scaricare il PDF oppure effettuare una donazione per ricevere il numero cartaceo.
In qualsiasi modo…Buona Lettura a tutti!

http://www.foglidite.it/

Questione di radici, commozione e consigli per gli acquisti!!!

leafbar

Il giorno del mio compleanno (3 luglio) mi e’ stato fatto un bellissimo, commuovente regalo: una mia ex-collega di Teasmith – l’esclusivo teabar che ha dominato la vita dei londinesi dediti al gong-fu cha per circa 8 anni e di cui ho fatto parte per 5 – Kristine Bebre, e’ riuscita nell’impresa coraggiosissima di aprire un negozio online solo di te’ pregiato, facendo concessioni zero a te’ di bassa qualita’ e rendendo omaggio alla nostra comune formazione – e dunque preziosa radice – di esperte mescitrici di te’ rari orientali (oggi definite tea sommelier).

Ecco il mio regalo di compleanno che estendo a tutti: leafbar.co.uk

E corrisponde ad un mio massiccio, diretto e orgoglioso consiglio per gli acquisti perche’ si tratta di scelte di te’ “outstanding”, eccezionali.

Non aspettatevi il classico sito che deve riempirvi con una lista onnicomprensiva di tutto…quando valuto le caratteristiche di un negozio italiano di te’ ad esempio, la prima cosa che faccio, prima ancora di leggermi tutti i compendi di informazioni su storia e metodi di infusione (il 90 % delle volte da tirarsi i capelli per quante inesattezze e invenzioni trovo scritte..), guardo sul sito la sezione degli oolongs e li’ capisco la natura qualitativa del posto, il tipo di fornitori che ha e soprattutto quelli che non ha.

Ecco, nel caso di LeafBar la chiave di lettura e’ capovolta…qui al contrario di gran parte di cio’ che trovo online di italiano od estero, vige la logica dell’eccellenza e troverete non piu’ di 30 te’, forse due in meno di cui 13 sono oolongs..non a caso! Ogni te’ e’ stato scelto personalmente, alcuni direttamente in Cina (i due Phoenix nella sezione oolongs hanno molto da raccontare, come i bianchi ), altri dai migliori fornitori di te’ che io conosco al mondo (Cina, Taiwan, Hong Kong). La lista crescera’ nel tempo ma con l’intento di proporre solo ottimo te’ quando e’ disponibile.

La quantita’ di foglie scelta per ogni pacco – 50 grammi al massimo ma che puo’ sembrare minima – e’ legata al concetto della multipla infusione, concepire dunque che 5 grammi di foglie portano avanti un pomeriggio o una mattina o un’intera giornata di infusioni a piu’ riprese. Si tratta di un te’ di qualita’ pregiata che determina un uso del tempo  altrettanto speciale ed importante…che puo’ essere condiviso con altri oppure rivolto a se stessi.

Se poi invece siete stanchi e non avete tempo da dedicare al tempo…vi raccomando di buttare un po’ dell’ aged tieguanyin  (il tieguanyin arrostito) di Kris in una tazza da trasporto, acqua bollente e via per nuovi lidi…l’infusione continua delle foglie che si depositano sul fondo vi permettera’ di bere il te’ muovendovi in giro e di apprezzarne l’intenso aroma e la sua caratteristica dolcezza, quello zucchero – naturalmente parte delle foglie –  che viene caramellato con il processo di arrostimento del te’.

Ultima precisazione: come al solito (leggere la rubrica di Anonima Teisti per capire) Chayudao non percepisce alcuna forma di compenso per questo consiglio a fine commerciale. Questo mio scrivere e’ motivato dal voler promuovere il lavoro nel te’ in cui credo (qualita’, passione e attenzione al prodotto) e soprattutto corrisponde ad onorare la radice della mia storia personale nel te’ e che per mia fortuna ho potuto condividere con compagne di viaggio appassionate e competenti…come Kris!

Potete seguire il suo lavoro sulla dedicata pagina di facebook: LeafBar/Fb

BUONA VISIONE E BUON TE’!